Sito non attivo. Questo sito non è aggiornato e contiene informazioni storiche fino alla data del 30 giugno 2017. Per ulteriori aggiornamenti clicca qui

News

Leva 1997: Genoa – Castelletto Solferino 7-1

22 novembre 2009

Vittoria col botto per i Giovanissmi B. I ragazzi di Bianchi salgono a 16 punti.

Match senza storia, nonostante un apparentemente quadrato Castelletto Solferino. Ma la squadra 1997 è in crescita. E dopo la faitica iniziale nella ricerca di amalgama e di schemi di gioco, per i ragazzi di  Andrea Bianchi – attenti e ordinati nel condividere le indicazioni della panchina – il campionato è diventato un'altra faccenda.

Come tradizione, poi, il morale fa il resto, cresce l'autostima e, con l'affiatamento, crescono i ritmi. Elemento fondamentale nella partita di oggi. Così viene premiata l'armonia del gruppo e l'applicazione in allenamento, di tecnica e tattica, si fa sentire e crea differenza.

Foese per questo, la vittoria è stata larga  – e senza mai essere messa in dubbio – con doppiette di Andrea Gulli e di Filippo Mandraccio. ma in rete e in evidenza è anche il bravo Samuele Chicchiarelli, già nel tabellino dei goleador la scorsa settimana. Chiudono le marcature e un pò di gloria, anche per  il centrale “ciuffo”Federico Gatto  – al secondo centro stagionale – e il difensore Dario Guerra.

Per i Giovanissimi, B, quindi 16 punti in in 8 giornate, con una media di 2 punti a partita e una classifica che sorride sempre di più, pronti all'attacco della capolista Fo.Ce Vara ad oggi ancora a distanza. Ma soprattutto, 6° risultato utile consecutivo ed una solidità nei tre reparti, con elevata capacità realizzativa: 21 reti negli ultimi 5 incontri, in cui, a benefico statistico, il “bomber” Mandraccio, con 7 gol, è sempre andato a segno. 

Sulla strada del ritorno, soddisfazione per tutti, compreso gli accompagnatori fidati come il Team manager Enrico Tringale, il massofisioterapista Carlo Costa. il magazziniere Stefano Rumolo e il collaboratore di Segreteria Carlo Mantero.

Domenica infine, giornata di riposo. Forse per i grifoncini non ci voleva: proprio ora che la marcia aveva preso il ritmo giusto.