Sito non attivo. Questo sito non è aggiornato e contiene informazioni storiche fino alla data del 30 giugno 2017. Per ulteriori aggiornamenti clicca qui

News

Luca Barabino ai microfoni di Pianeta Genoa : “Il grande risultato nella Manchester United Cup è merito dell’impegno di Preziosi”

22 luglio 2015

Il raggiungimento della semifinale da parte dei Giovanissimi del Genoa nella Manchester United Cup è merito del costante impegno della proprietà: dal presidente Enrico Preziosi, a suo figlio Fabrizio, al management intero della società che ci ha sempre seguito con attenzione e simpatia il lavoro di tanti giovani tecnici e dirigenti”.

Luca Barabino, patron della Scuola Calcio Genoa Barabino&Partners, in esclusiva a Pianetagenoa1893.net racconta i retroscena della grande performance dei ragazzi rossoblù. “Il presidente sostiene con grande cura l'attività di tutto il settore giovanile, in cui crede molto, assieme a suo figlio Fabrizio e alla dirigenza rossoblù” prosegue Barabino.

Il lavoro di tanti giovani tecnici. E' una grande soddisfazione l'aver raggiunto la semifinale col Real Madrid…
“Certamente. E' un risultato importantissimo che ci riempie di orgoglio. La Leva 2000 la conosciamo bene, poiché ha svolto tutto il percorso per sei anni nella nostra Scuola Calcio, ed è stata la prima leva cresciuta nella “casa della Cantera”, lo Sciorba Stadium: merito in primis del responsabile del settore giovanile Michele Sbravati e il direttore sportivo Francesco Bega sono stati sempre molto attenti a questi ragazzi. Ma occorre anche ricordare i tecnici che si sono succeduti negli anni alla guida della leva: da Andrea Bianchi in primis a tutti i tecnici che li hanno cresciuti dalla categoria Pulcini a quella Esordienti, fino all'Under 15 di oggi con Brunello e Ferroni che attualmente ne sono gli allenatori, in campo e non solo.  Li abbiamo seguiti con grande cura e affetto: i risultati sono arrivati, ma non sorprendono grazie ad uno spiccato senso di appartenenza, ad un'elevata coesione, all'applicazione, al metodo di lavoro: ingredienti e caratteristiche non consueti in ragazzi di 14/15 anni. E c'è del merito anche di un “testimonial/esempio” particolare per la nostra attività  che li ha sempre seguiti con attenzione.

Di chi si tratta?
“E' Marco Rossi: è l'anima genoana della Scuola Calcio con la sua presenza discreta, ma puntuale, con il suo esempio, che segue i ragazzi passo dopo passo e gli trasferisce i valori dello sport e della genoanità. Marco, ha curato molto anche la Leva 2000 e ha certamente contribuito anche lui al loro successo”.