News

Leva 2000, Esordienti 1°anno. Girone B: Borgoratti M.-Genoa 0-3

7 novembre 2010

Trabacca e Bianchi (doppietta) in gol.

Capitan Saulle era ben contento a fine gara: ha condotto con grinta e determinazione i suoi colleghi alla vittoria, incitando e spingendo fin dalle retrovie, così come gli aveva chiesto Mister Ferrera. Con lui bravo e puntuale Zanoli, così come i sempre lucidi e reattivi Dovenna e Girgi. Attenti Bulgarelli e Calizzano.

A centrocampo in evidenza Bilamour che sui campi larghi fa vedere giustezza nei tempi di inserimento e triangolazioni efficaci, soprattutto quando, entrato Gnecchi, il Genoa acquista ritmo.

Sempre pericoloso Cambiaso, difficilmente superabile nell' “uno contro uno”: da questi ultimi infatti, nascono le marcature che – dopo un primo tempo finito sullo 0-0 e caratterizzato da una traversa di Raja – servono gli assist decisivi: prima Cambiaso con inserimento da sinistra a beneficio del bravo Trabacca (tirato a lucido), abile a farsi trovare al posto giusto e nel bruciare la marcatura avversaria.

Poi Gnecchi, con iniziativa quasi analoga a vantaggio di Bianchi che, da bomber di categoria superiore, perentoriamente anticipava in rete. Infine era lo stesso duo Gnecchi-Cambiaso che in triangolazione, serviva allo stesso Bianchi la palla del 3-0: Bravo Flavio a chiuderla in rete.

In tribuna, prendono nota dell'applicazione degli insegnamenti “provati e riprovati” a Begato, i Mister Bianchi, Marzi, Bianco, ma anche Luca Barabino che alla leva 2000 è assai legato.

Presenti anche altri dirigenti come Marcello Musso e Roberto Girgi. Oggi, nell'altro girone Esordienti aspettiamo la prestazione di Vulpes, Vargiu, Muzzonigro; Peirotti, Tagliabue e compagni.

Da segnalare, inoltre, tra  le file del Borgoratti la splendida prova di Bianca Fallico: puntula e nelle chiusure di retroguardia e nel'interpretazione delle traiettorie, mai a disagio fisicamente, nonostante la differenza di peso. Borgoratti sfotunato nel finale, quando, meritando il gol della bandiera, sbaglia due facili occasioni.

Sugli spalti, nonostante il pomeriggio umido e l'orario inoltrato, gran pubblico di ambedue le squadre.

Negli spogliatoi gran festa per la terza vittoria consecutiva a suon di “Kinder Bueno”, cioccolato, biscotti e grandi sorrisi per il Genoa, ma anche per gli i gialloblù avversari.  Insomma, grande clima e spogliatoio unito: che poi è una delle maggiori soddisfazioni per questi ragazzi e per chi, come Atzeni e Mister Ferrera ci dedicano tempo e testa.