Sito non attivo. Questo sito non è aggiornato e contiene informazioni storiche fino alla data del 30 giugno 2017. Per ulteriori aggiornamenti clicca qui

Leva 1997 Giovanissimi: Goliardica Polis-Genoa 3-1

Gara combattuta. Rossoblù sconfitti da una Goliardica in palla.

Goliardica Polis sugli scudi. Non solo per il risutato e la vittoria, ma anche per la complessiva gestione della gara. Non tragga in inganno il risultato: l'incontro è stato a lungo equilibrato, ma onore e merito agli avversari dei rossoblù che grazie ad una buona organizzazione di gioco e all'asse “coloured” dei due ragazzi del Senegal, sa gestire tempi e dinamiche della gara.

Ai ragazzi di Andrea Bianchi non è bastato il gol del pareggio di Samuele Chicchiarelli ed un rigore parato da parte dell'estremo difensore dei grifoncini, Armando Prisco.

In avvio è la Goliardica a farela partita che passa in vantaggio. I rossoblù si organizzano e giungono al pareggio con il bomber Chicchiarelli.

Sul pari, la partita si riapre, ma sono bravi i ragazzi della Polis Goliardica a riportarsi in vantaggio. la svolta del match è dietro l'angolo: bella azione del Genoa che coglie un clamoroso incrocio dei pali. Sul rovesciamento di fronte, l'arbitro assegna un rigore alla goliardica. Prisco inquadra l'avversario e neutraliza il tiro.  Ma putroppo, pochi attimi dopo, il portierino rossoblù commette una piccola ingenuità ed i padroni di casa trovano il 3-1. Solo a quel punto la gara prende la sua definitiva fisionomia.

Goliardica Polis che a fine match giustamente festeggia: per la vittoria  –che riequilibria l'identico punteggio dell'andata – e per il sorpasso in classifica. Rossoblù che scendono al terzo posto. padroni di casa che salgono a 34 punti all'inseguimento della capolista Fo.ce.Vara.

Ma è giusto così: Bisogna riconoscere valori e meriti degli avversari. E le sconfitte per i ragazzi di Bianchi e Laborante fanno crescere più di ogni altro risultato. Da domenica si riparte, come dice il saggio Enrico Tringale.