Sito non attivo. Questo sito non è aggiornato e contiene informazioni storiche fino alla data del 30 giugno 2017. Per ulteriori aggiornamenti clicca qui

News

I dirigenti della Scuola Calcio Genoa salutano i 43 anni di Cosimo Francioso!

25 gennaio 2010

Buon Compleanno a uno dei più prolifici cannonieri rossoblù.

Non fu fortunato per periodo di militanza e traguardi raggiunti. perchè era un Genoa spesso affannato e all'inseguimento di traguardi minimali, talvolta assai sofferti. Stiamo parlando di  ” Cosimo Francioso, detto Mimmo, centravanti “all'antica”. Un uomo che è entrato, di diritto, nel cuore dei tifosi rossoblù. 
.
Cosimo Francioso nasce a Brindisi nel 1967, un centravanti grintoso, opportunista, una spina nel fianco delle difese avversarie, qualche pausa, ma anche diversi lampi di classe. In quattro stagioni, dal 1998 al 2002, con la maglia del Genoa, timbra 65 reti in 133 presenze, diventando il miglior marcatore  genoano del dopoguerra.
.

Lascia il Grifone nell'estate del 2002, già avanti con gli anni, ma ancora valido e abile giocatore d'esperienza.  Non degnamente sostituito, fino all'ingresso in società della famiglia Preziosi.  Francioso, è tornato nella sua terra, a Brindisi, dove continua a giocare nonostante la non più giovane età.

Una carriera lunga e brillante, ma che non gli ha dato ciò che meritava: la costante presenza in serie A. Per lui solo 7 gare, tutte con la maglia dei verdi dell'Avellino. E nel Genoa, un magic moment particolare: il gol nel derby del 5 novembre 2001: una punizione che molto assomigliava a quella di Branco di ben 10 anni prima.

Fu il gol che diede la vittoria: Genoa-Sampdoria 1-0: si dovette aspettare Carparelli e poi, soprattutto il Principe Milito per gioire nuovamente. I dirigenti ed i tecnici della Scuola Calcio Genoa lo salutano e gli augurano buon compleanno, Mimmo!

Centravanti antico, uomo vero.