Sito non attivo. Questo sito non è aggiornato e contiene informazioni storiche fino alla data del 30 giugno 2017. Per ulteriori aggiornamenti clicca qui

News

Fondazione Genoa: al via il secondo laboratorio gratuito per bambini

5 gennaio 2013

Dai 10 ai 13 anni. Dal 17 gennaio al 7 febbraio. In collaborazione 2Bit Studio.

La Fondazione Genoa 1893 è lieta di annunciare il secondo laboratorio gratuito per i bambini dai 10 ai 13 anni organizzati insieme a 2BIT STUDIO in collaborazione con la Scuola Calcio Genoa presso i locali del Museo della Storia del Genoa in Salita Dinegro 7r.

LABORATORIO 2. LA MAGLIA IN VALIGIA… PRONTI PER LA TRASFERTA?(a ogni manichino la sua maglia) Durata: 4 incontri da 2 ore Numero: 17 bambini – età 10-13 anni Date e orari: Giovedì 17, 24, 31 gennaio, 7 febbraio. H. 17-19 (con merenda) Sede del laboratorio:Museo della Storia del Genoa Chiediamo a tutti i bambini di portare una maglietta bianca. 

Per informazioni e prenotazioni potete scrivere a didattica@fondazionegenoa.com oppure chiamare 0105536711. Struttura del laboratorio: 1) Presentazione del laboratorio: di che colore vorresti la maglia da trasferta? Disegnala sull'omino e decidi come dovrebbe muoversi! 2) Il laboratorio si svilupperà in 4 incontri. Ogni bambino disegnera', costruirà e vestirà il suo omino. I materiali usati per il laboratorio saranno cartone, lana, stecche di legno, pennarelli, cartoncini, tele colorate, forbici, nastro adesivo, ecc… Si prevede anche l’uso di materiale di recupero. 

Il laboratorio aiutera' i bambini ad accrescere l’autostima e la fiducia nelle proprie capacita' facendogli scoprire nuove forme attraverso la manipolazione di cio' che di solito considerano “spazzatura” (conoscenza del suo riutilizzo, del riciclaggio e delle possibili reinterpretazioni creative). In un clima ludico i bambini potranno potenziare le loro capacità espressive realizzando delle vere e proprie “opere d’arte” combinando insieme più fogli, incollando, tagliando, piegando, disegnando colorando e costruendo. 

Saranno inoltre stimolati a reperire da se' i materiali (quotidiani, riviste, cartone, scatole da scarpe, sacchetti di plastica, e in generale materiali recuperati in casa) portandoli cosi' ad assumersi la responsabilita' diretta dell'attivita' ludica e coinvolgendo la famiglia nel processo ecologico educativo.