Sito non attivo. Questo sito non è aggiornato e contiene informazioni storiche fino alla data del 30 giugno 2017. Per ulteriori aggiornamenti clicca qui

News

CANTERA IN FESTA, ORGOGLIO GENOA

9 giugno 2017

IMG_1075

Bella gente e Festa vera. Per salutare la fine della stagione e mettere la testa a cuocere sulla prossima. Tanto Genoa e un mare di Genoanità. Nello splendido scenario di Santa Margherita Ligure, brulicante di turisti, la Cantera B&P si è radunata a cena per servire un esempio di spirito di gruppo. I manager Luca e Andrea Barabino a fare gli onori di casa tra i tavoli del ristorante Skipper. Baci e abbracci, analisi e prospettive. Per brindare a un’altra annata da etichettare tra quelle doc. “Il nostro percorso come sponsorship è iniziato nove anni fa, spinti dalla passione e da un senso di responsabilità sociale che ci ha portato a investire, strada facendo, anche su una struttura come lo Sciorba Stadium” dice Luca Barabino. “Il Genoa è l’unica Cantera depositaria del marchio in Italia e come tale può fregiarsi del nome. Dalla nostra esperienza abbiamo imparato che non serve guardare lontano. Abbiamo pescato il più giovane esordiente nella Serie A Tim, Pietro Pellegri, a 150 metri dalla sede di Pegli. I genovesi e liguri nei nostri organici sono la maggioranza. La crescita è stata continua negli anni, anche se non mancano le difficoltà. E’ un orgoglio vedere il livello di competenze, la garanzia di impegno, il senso di appartenenza che guidano le dinamiche interne”.

Un’occasione per celebrare tutto e tutti coloro che operano nel Genoa Cfc Scuola Calcio Barabino & Partners. Anche chi non lavora più nel settore giovanile, ma conserva un posto tra chi ha lasciato un segno come Francesco Bega ex ds della Primavera. Dal grande Giovanni Milani, a Marcello Musso e i suoi dieci anni di Cantera. Marco Merzi, Santo Bignone, Cristiano Francomacaro, Maurizio Ghigliotti, Marco e Pietro Pellegri, Luca Chiappino mister triplete, Mario Bugli. E ancora ‘Peter’ Berrino ed Enzo Varrone. “Sette anni fa, proprio in questo locale, riuscimmo a convincere Luca Barabino a prendere lo Sciorba Stadium, per farne la sede della Cantera in piena città” racconta Michele Sbravati responsabile del comparto. “Nel corso della presidenza Preziosi la scuola calcio e il settore giovanile hanno fornito linfa vitale. Grazie agli sforzi compiuti è stata un’altra annata di soddisfazioni. Nella nostra scuola calcio si sta bene. Nessun ragazzo ci ha chiesto sinora di andare via. Riceviamo ogni giorno richieste di calciatori, provenienti pure da club importanti, per venire a giocare con noi. E’ motivo di orgoglio e un merito di chi lavora qui. Al di là dei giocatori la società ha promosso in prima squadra tanti che sono passati dalla scuola calcio e dal settore giovanile. Un segno di continuità”.