Sito non attivo. Questo sito non è aggiornato e contiene informazioni storiche fino alla data del 30 giugno 2017. Per ulteriori aggiornamenti clicca qui

News

BOOM DI RICHIESTE PER LA SCUOLA CALCIO

29 aprile 2014

Un modello che funziona per organizzazione, risultati, strutture. E per la condivisione di valori e la crescita di tanti giovani. Si spiega così il successo che, anno dopo anno, partita dopo partita, sta riscuotendo il Genoa Cfc Scuola Calcio Barabino & Partners. Con diversi fiori all’occhiello sbocciati tra i progetti istituiti insieme alla Fondazione Genoa. Tra questi il Genoa Future Football, per lo sviluppo dei settori giovanili pre-agonistici sul territorio ligure e nazionale. Un successo che si esplica nella pila di richieste di affiliazione, che si accatastano sulle scrivanie della dirigenza canterana e provengono da decine di società interessate. Liguri. Di Lazio, Veneto, Toscana, Campania, Calabria e Sicilia, ultime arrivate in ordine di tempo.
 
Non sono solo i premi di valorizzazione e introduzione ad attirare le richieste di affiliazione. Anche la possibilità di intercedere a stage formativi, interscambi tecnici e il perfezionamento delle conoscenze, oltre a una serie di facilitazioni, rendono fertile il terreno per impiantare collaborazioni con la prima scuola calcio fondata in Italia nel 1902. Un’altra primogenitura del Grifone che, in fatto di storia, non prende lezioni nel Belpaese. Semmai le detta.
 
La scelta di limitare il numero di ingresso e partecipazione (attualmente si contano 21 società affiliate) al Genoa Future Football risponde a un’esigenza, quella di garantire standard qualitativi elevati ai club. Nel Genoa Cfc Scuola Calcio Barabino & Partners è andato a consolidarsi un team di dirigenti, tecnici e istruttori competente e fortemente motivato. Sotto la supervisione, tra gli altri, del coordinatore della Cantera, Marcello Musso, e del responsabile del Genoa Future Football Emanuele Crespi.