Sito non attivo. Questo sito non è aggiornato e contiene informazioni storiche fino alla data del 30 giugno 2017. Per ulteriori aggiornamenti clicca qui

News

7° Torneo internazionale Football Domani: il Genoa accede alle finali!

27 dicembre 2009

Pareggio con l’Udinese e vittoria (1-0) con l’Atalanta. E i ragazzi di Ferrera domani giocano per la vittoria.

Era una giornata da “grandi occasioni”. E il Genoa Leva 1998, l'ha sfruttata appieno e al volo. Pur impegnata in un girone di ferro, i rossoblù di Gianni Ferrera con 4 punti, frutto di un pareggio e una vittoria, passano alle semifinali e domani, lunedì 28, giocano per la vittoria. Chapeaù e complimenti ai rossoblù, davanti a un pubblico folto che assiepava sia la tribuna centrale che la collina al sole.

Presente – a testimonianza della tensione della giornata –  quasi l'intero staff tecnico, con Carozzino, Bugli, Bruzzo, Bianchi, Marzi, Casaleggio quello dirigenziale con Podestà, Crespi, Girgi, Pelleri, Milani, Guagliardo, Rumolo e altri, ma anche il vertice con Michele Sbravati, Luca Barabino e Maurizio Ghigliotti di Barabino & Partners. Con naturale soddisfazione e ulteriore motivazione dei ragazzi in campo.

Ma andiamo con ordine. 12 squadre impegnate in un torneo, giunto alla settima edizione, organizzato con maestria dall'Athletic Club.

Girone A con Athletic Club, gli inglesi del Portsmouth e il Chievo Verona. Girone B – come il D – “di ferro” con Lanerossi Vicenza, Fiorentina e Torino. Girone C più abbordabile, con i bianconeri svizzeri del Lugano, Empoli e gli “alleati” dei padroni di casa , la Sampdoria.

Il Genoa è il rimo a scendere in campo contro i forti bianconeri dell'Udinese. Terreno in perfette condizioni, ma l'ora mattutina (9,30), non facilita la carburazione. Così i ragazzi di Ferrera “patiscono” gli avversari a inizio gara, ma col tempo prendono le misure, cambiano modulo a centrocampo con uno schieramento a rombo e prendono il sopravvento sui friulani. Chiusura di gara con i rossoblù in avanti, ma nonostante gli sforzi, la parrtita si chiude sullo 0-0.

Tutto rinviato allo scontro con i vincitori della scorsa edizione: i nerazzurri dell'Atalanta. Anche qui, stesso copione. Nerazzurri a razzo a inizio gara. Ma il Genoa non si scompone, anzi con qualche cambio aumenta il tasso agonistico, sposta il baricentro del gioco in avanti di 20/30 metri e colpisce a metà gara con il biondo Niccolò Alfano abile ad andare a segno. I nerazzurri provano l'assedio, ma i rossoblù ben organizzati nel mezzo si chiudono e anzi rilanciano. Da segnalare, tuttavia, un gol annullato agli orobici, per un dubbio fuorigioco. Rimane che la difesa dei grifoni tra cui spicca un perfetto Filippo Censini e un determinato e puntuale Giovanni Salvarezza chiude imbattuta.  In mezzo si fanno sentire Boracchi e il piccolo Porcelli. In avanti, oltre al goleador Alfano, Re,Troni e Gualco. Ma tutti, davvero tutti, hanno dato il massimo.

Insomma, i ragazzi di Ferrera, soddisfatti, hanno fatto appieno il prorprio dovere, impegnati in un girone assai tosto. Non resta che attendere, nel pomeriggio, Udinese -Atalanta per capire se domani, si giocherà per il 1° e 4° posto, o dal 5° all'8°. E domani, ancora più determinazione.

Passano presto in vantaggio i bianconeri di Udine, 1-0. Ma poi i più organizzati atalantini prendono il sopravvento fichè negli ultimi 6 minuti vanno a segno due volte ribaltando il match e chiudendo sull' 1-2. Soddisfazione per i bravi bergamaschi che riscattano un torneo che si sarebbe chiuso – dopo la vittoria dello scorso anno – senza gloria. Classifica del Girone D, quindi: Genoa 4, Atalanta 3, Udinese 1.

E Genoa che accede alle semifinali. Basta attendere un pò per sapere chi saranno gli avversari: per la società più “british” d'Italia….non poteva che essere il Portsmouth che ha agevolmente superato Athletic Club e Chievo Verona.

 

Sito non attivo

 

Questo sito non è aggiornato e contiene informazioni storiche
fino alla data del 30 giugno 2017.

 

Per ulteriori aggiornamenti clicca qui